Sono 379 le persone trovate positive al coronavirus fino ad ora in Sicilia, lo 0,007% della popolazione siciliana, 39 in più rispetto ad ieri; 25 sono i pazienti guariti. Lo comunica la Presidenza della Regione durante il quotidiano report.
Questo il quadro riepilogativo della situazione nell’Isola, aggiornato alle ore 12 di oggi, così come comunicato dalla Regione Siciliana all’Unità di crisi nazionale. Dall’inizio dei controlli, i tamponi validati dai laboratori regionali di riferimento (Policlinici di Palermo e Catania) sono 4.468.
Attualmente risultano positive 379 persone.
Risultano ricoverati 210 pazienti (27 a Palermo, 105 a Catania, 17 a Messina, 1 ad Agrigento, 11 a Caltanissetta, 18 a Enna, 6 a Ragusa, 17 a Siracusa e 8 a Trapani) di cui 42 in terapia intensiva, mentre 169 sono in isolamento domiciliare, venticinque guariti e quattro deceduti. Questa la divisione degli attuali positivi nelle varie province: Agrigento, 29; Caltanissetta, 17; Catania, 156; Enna, 22; Messina, 35; Palermo, 48; Ragusa, 6; Siracusa, 39; Trapani, 27.atania, 4 a Messina, 2 ad Agrigento ed Enna, 1 a Ragusa).

Dal decreto dell’8 marzo con cui l’Italia diventava zona rossa e la popolazione si è rinchiusa a casa, in Sicilia almeno fino ad oggi dodicesimo giorno l’impennata dei contagi non c’è stata. I contagiati aumentano in maniera costante ed in poche decine al giorno. Complice il clima? Complice il fatto che la nostra terra storicamente ha meno patologie respiratorie del resto del paese grazie al poco inquinamento? non abbiamo contezza di ciò ma fino ad oggi ci teniamo questi dati e aspettiamo l’evolversi della situazione.