CASTELVETRANO. Pasti gratis ai poveri. Accade a Castelvetrano, grazie all’iniziativa di un ristoratore apprezzata pubblicamente dal sindaco Felice Errante, il quale è andato a trovarlo insieme alla consulente per la solidarietà sociale, Francesca Catania.

Nei giorni scorsi Giovanni Bertolino, titolare del ristorante Onomea,  aveva voluto incontrare il primo cittadino per manifestargli l’intenzione di aprire nelle giornate di chiusura il suo ristorante in moda da offrire gratuitamente un pasto caldo alle persone bisognose. Un’iniziativa in programma tutti i mercoledì del mese di maggio, per devozione nei confronti della Madonna e per dare un segnale di solidarietà a chi ha difficoltà a permettersi un pasto caldo.

Al pranzo hanno partecipato 34 cittadini bisognosi, segnalati dalle parrocchie, dall’associazione Solidad (presieduta da Dinella Dolce) dall’avvocato Filippo Inzirillo e dal settore servizi sociali comunali. A servire i pasti, oltre ai familiari del ristoratore, anche lo chef, il personale ed anche due volontarie della parrocchia di Maria SS.Annunziata.

“Voglio ringraziare a nome di tutta la città il signor Bertolino per la grande generosità che ha dimostrato con questa iniziativa e con le altre iniziative  già in cantiere per regalare un momento di serenità a chi attraversa un periodo poco fortunato- affermato Errante- Castelvetrano in questi due anni sta dando grande dimostrazione di generosità e sta collaborando attivamente per migliorare la qualità della vita di chi si trova in difficoltà.”

Bertolino ha preannunciato ad Errante il desiderio di aprire anche al pomeriggio, sempre una volta alla settimana, per bimbi offrendo loro una pizza ed alcune attività di intrattenimento.

Intanto si sta lavorandoper far partire una mensa per i bisognosi presso l’ex mercatino ittico di via San Martino, oggi Loggiato dei Saperi & Sapori, gestito gratuitamente dall’Associazione culturale l’Agave.