Breaking News

In mostra 26 inediti di Perricone


PALERMO. Sarà inaugurata sabato 17 maggio 2014 alle ore 18 presso la galleria d’Arte Studio 71 (via Fuxa n. 9 Palermo) la mostra di 26 disegni inediti di Antonino G. Perricone dal titolo: “QUANDO IL SEGNO DIVENTA DISEGNO. Disegni inediti”.

Con questa mostra di lavori particolari, realizzati nel corso del 2012/13, la galleria rende omaggio a uno dei “grandi vecchi” dell’arte contemporanea palermitana. Quando molti suoi colleghi cercavano strade alternative nelle capitali europee dell’arte, riuscendo perfettamente nei loro intenti, lui – caparbio come pochi – è rimasto a Palermo per affermare il principio che quando l’artista è tale poca importanza ha il luogo in cui fare arte, è più importante cosa fai, il resto conta solo per gli altri (una teoria che fa a pugni con la realtà di oggi, perché tutto va “consumato” velocemente poiché il giorno dopo c’è il rischio che non serva più).

Perricone ha deciso di donare le oltre 400 opere rinvenute nel suo studio ad enti e istituzioni che hanno avuto nei suoi confronti quel minimo di attenzione che si dovrebbe a tutti gli artisti. L’eccesso di mercificazione di questi ultimi anni ha prodotto un tale distacco tra l’artista e il mercato dell’arte, tale da far decidere Perricone ad abbandonare la pittura per dedicarsi al disegno (sua grande passione di sempre). Il segno come voglia di continuare, di esserci fino a quando sarà possibile perché (sostiene Perricone) del dopo non vi è certezza.

Nel corso della serata saranno messi in vendita centinaia di piccoli dipinti per una somma minima di 10 € ciascuno e il cui ricavato sarà devoluto alla Casa del Sorriso di Monreale.

La mostra è visitabile tutti i giorni alla galleria Studio 71 Via Fuxa n. 9 Palermo dalle ore 16.30 alle 19.30 incluso i festivi, ed è corredata da una elegante brochure che riproduce parte dei disegni in mostra.

20140512-151946.jpg

Commenti

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e l'esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Utilizzo dei cookies