Il porcellum era una porcata! E fino a qui ci eravamo arrivati… dopo anni di insistere finalmente gli italiani si sono incazzati! Solo alla fine è arrivata la sorniona Corte Costituzionale, che ci è stata un po’ di anni, a mettere il sigillo sull’ovvio. Bene, dopo mille raccolte di firme, blog, articoli, seminari, proteste e scioperi finalmente arriva l’imbonitore Matteo, figlioccio di Silvio il magnifico, che proprio con il suo maestro mette al mondo l’ITALICUM, la salvezza dell’Italia, la legge elettorale che “darà stabilità, rappresentanza, democrazia, benessere ecc.”

Dopo l’approvazione alla Camera, non senza mille difficoltà, però la verità su questo obbrobrio sta lentamente uscendo fuori. Con tutti i problemi che ci sono ogni giorno, gli italiani avevano tirato un sospiro di sollievo: “almeno la legge elettorale finalmente l’hanno fatta!”.

Peccato che come al solito una legge è stata approvata, ma è il contenuto che è aberrante. D’altronde gli italiani volevano una legge? Ed eccoli serviti, poco importa poi se gli italiani non possono scegliere chi li deve rappresentare, perchè le preferenze non ci sono; poco importa se non puoi votare per chi vuoi, perchè con le soglie di sbarramento così elevate si obbliga indirettamente l’elettore a scegliere i partiti che sicuramente questa soglia la supereranno, di fatto orientando con una legge il voto degli italiani; poco importa se il voto che tu esprimi a Trapani fa salire un deputato di Bolzano.

Insomma, hanno servito l’ennesima truffa sul piatto degli italiani, i quali essendo giustamente impegnati nella loro quotidiana difficoltà, non hanno ancora capito….