Roma, 25 maggio 1992. Alla Camera dei Deputati riunita in seduta comune con il Senato della Repubblica è in corso il sedicesimo scrutinio per l’elezione del nono Presidente della Repubblica Italiana. Gli accordi si sono raggiunti a grande fatica,...
Quella che sto per raccontare è una piccola storiella che, devo ammettere, non mi stupisce. C’è chi è rimasto allibito, chi indignato, chi incredulo. Io, semplicemente, non ho fatto una piega. E non l’ho fatta perché su certe faccende...
Da diversi anni, lo sappiamo tutti, le persone – politici e non – che si sono permesse di non parlare della vicenda dei migranti solo con accezione positiva, sono state pubblicamente proscritte e perseguite moralmente e non solo. E’...
Se è vero che l’ossatura culturale dei partiti politici spesso, in passato, si palesava in modo marcato e predominante nel loro elettorato è anche vero, in una chiave di lettura a tutto tondo, non anacronistica e di osservazione reale...
C’era una volta, tanti anni fa, un Paese che era conosciuto nel mondo per i suoi navigatori ed esploratori. Potremmo raccontare davvero tanto. L’Italia di Umberto Nobile e del dirigibile Italia alla conquista del Polo, ad esempio, era un...
L’Italia è il Paese della ipocrisia o della stupidità. Ed io sono stufo. Sono veramente stufo di assistere a retorica mielosa, che serve ad annullare il pensiero critico, e a manifestazioni di falsità e ipocrisia di cui non solo...
Una manovra aggiuntiva, l’ennesima, è necessaria per evitare una procedura di infrazione da parte della UE. La notizia, l’avrete sentita, è fresca di stampa. Il motivo è un divario tra la legge di bilancio varata da Renzi e gli...
Un mio amico, qualche tempo fa, mi disse che Saviano era un cretino. Immediatamente dovetti fermarlo, nonostante avessi capito che la sua esternazione era una reazione dovuta alla boria e antipatia del giovane anticamorra. Lo fermai perché pensavo, come...
Abbiamo avuto per anni, sopratutto gli ultimi, sirene di salvezza e speranza suonate da maestri d'orchestra che a molti cittadini erano apparsi capaci di doti che altri musicisti della politica italiana avevano perduto. Erano i grandi eroi a cinque...
Le ultime settimane di campagna referendaria avevano visto una inversione di tendenza rispetto alla spocchia e alla arroganza con cui aveva operato il giovane segretario del PD. Il motivo era chiaro: il popolo bue non era poi tanto bue...
Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi e l'esperienza dei lettori. Se decidi di continuare la navigazione consideriamo che accetti il loro uso.
Utilizzo dei cookies