CASTELVETRANO. Una giornata a tutta cultura con gli studenti a fare da Cicerone. Sabato 31 maggio Castelvetrano sarà un cantiere culturale aperto grazie alla “Giornata della Scuola e della Cultura”, un’iniziativa dell’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Felice Errante e in particolare dell’assessore alla Cultura, Marco Campagna, di quello alla Pubblica Istruzione, Maria Rosa Castellano, del consulente per le attività sociali, Francesca Catania, e dal dottor Paolo Pace dell’Asp.

Tutto ciò con la collaborazione dei dirigenti scolastici, dei docenti e degli alunni delle scuole castelvetranesi, di alcune di Campobello di Mazara e Partanna e della scuola di formazione professionale “Futura”.

La giornata si aprirà alle 10 con una passeggiata per le vie della città e nel pomeriggio tutti i musei, i monumenti, e le chiese della città saranno aperti con la guida degli studenti che accompagneranno i visitatori in un percorso guidato.

E poi ci saranno iniziative al Parco delle Rimembranze, con stand e degustazioni dei piatti tipici delle varie regioni italiane, spettacoli musicali e di intrattenimento nelle varie zone del centro storico e nel Sistema delle Piazze, fino a tarda sera.

“Il progetto nasce dalla consapevolezza che la scuola è un’agenzia di formazione che si rapporta costantemente con il territorio- afferma l’assessore Castellano- Daremo l’opportunità agli alunni di vivere il territorio da protagonisti sviluppando percorsi che consentano la realizzazione di itinerari di insegnamento con l’ambiente come fil rouge”.

L’assessore Campagna aggiunge: “Siamo felici di essere riusciti a coinvolgere tutti gli istituti scolastici e tanti giovani, risorse della nostra città che riempiranno di musica e di contenuti la nostra città per un lungo happening”.