Eravamo curiosi di vedere Martina Raiti confrontarsi con il velocissimo ed impegnativo tracciato della  mitica Coppa Nissena.

A gara conclusa non possiamo che esprimere grande soddisfazione per il risultato della “piccola” Martina, che dopo la Monte Erice, ha sfoderata una prestazione di sostanza, che attesta la crescita della driver busetana: 3° di Gruppo CN, 1° di Classe CN 1600 e 1° nella Classifica  Assoluta Dame, con un ottimo riscontro cronometrico in Gara 1. Riscontro che poteva essere ulteriormente migliorato se il genitore Andrea  (saggiamente?)  non avesse “consigliato” – in gara 2 – di frenare il “raptus agonistico”. Che le “salite” siano nel DNA di Martina è un fatto scontato, così come la necessità di continuare la crescita, che resta un preciso impegno della Scuderia, come del resto per altri nostri giovani piloti.